...abbraccia un albero e abbraccerai la vita!


La fata dei boschi

La fata dei Boschi

 

Era proprio così la fatina che ha ispirato questo mio pannello!

In un mio sogno, volteggiava a pochi centimetri dall'erba del prato, appena fuori dalla finestra della baita di montagna.

Effimere, leggere ed aggraziate le Fate dei Boschi sono le guardiane che proteggono tutte le forme di vita vegetale delle foreste.

Per tradizione sono alte pochi centimetri, e dotate di ali colorate e luminose come quelle delle farfalle.

Per ottenere questo mosaico ho frammentato foglie e petali di fiori secchi e trattati, l'impegno richiestomi per portarlo a termine è stato di due mesi.

 


La donna albero

Questa fata è una Driade.

Le Driadi hanno grandi e luminosissimi occhi, indossano abiti fatti di foglie, d’erba e di muschio, del colore del bosco e della  terra;  che permettono loro di confondersi con una corteccia, con le foglie.
Sono descritte come bellissime fanciulle e molto intelligenti. La loro pelle è simile alla corteccia di un albero o comunque al legno, ed i loro capelli ricordano le foglie e cambiano colore a seconda della stagione.
Le Driadi conoscono una segreta magia, che permette loro di trasformare le foglie degli alberi in oro puro; ecco perché, durante la stagione autunnale, le chiome di alcuni alberi risplendono, nelle ore del tramonto, d’un colore oro zecchino.

Questo pannello ha rappresentato una nuova esperienza, mi è stato richiesto in occasione della mostra presso il Palazzo Dei Vicari a Scarperia (Firenze)  - 2013. E' il pannello più grande che ho terminato fino ad ora e mi ha richiesto 4 mesi di lavoro. La tecnica utilizzata è sempre a mosaico con frammenti di petali e in minor numero di foglie.

 

 


La Dama del lago

Questo pannello ha partecipato alla rassegna d’Arte ‘Babilonia’, presso le Sale dell’Agostiniana . Roma . 2012

-

Ha partecipato alla rassegna d’Arte “Madamina,… il Catalogo è questo!”

presso “Spazio Arte Castello Torino” - 2013

Ogni animale ed ogni creatura della natura che dimora nelle foreste, è custodito da queste Fate. Alberi imponenti, fiori meravigliosi, ruscelli dorati e cascate cristalline… ogni colore, ogni ombra, ogni profumo proviene dalle Fate, che con i loro poteri rendono la natura di indescrivibile bellezza…

La tecnica che ho utilizzato per comporla è sempre a mosaico con frammenti di petali e foglie. Questo pannello mi ha impegnato per 4 mesi d'estate. Ero alla ricerca di foglie particolari che con la loro trasparenza, potessero trasformarsi in ali. Alla fine le ho trovate...... in Corsica!


Lo Stagno del Se

Quest’opera appartiene ad una collezione privata

 

 Ha partecipato alla Mostra; ‘Imagine/Immagina’

organizzata da Italia Arte, presso l’Istituto Italiano

di cultura di Colonia . 2012

Più altre mostre e manifestazioni in Italia e all’estero.

 

La tecnica che ho utilizzato quì è sempre a mosaico con frammenti

di petali e foglie.

Questo pannello mi ha impegnato molto, specialmente dal lato emotivo, è stato un percorso durato 3 mesi nella primavera del 2012.

Ha una peculiarità, si può scoprire molto anche osservandolo....... capovolto!

                               


Pensieri allo Specchio

Presente in concorso :  ‘Art Takes Miami 2012’

               -                 

Ha partecipato a : Miami River ART FAIR 2012

dal 4/12/2012 - al 9/12/2012

-

Presente in Concorso : “Premio Afrodite 2013”  -  

Il cuore alchemico

 

Link di visione : file:///D:/45%20-%20Marina/Documenti%20ConcorsiConcorso%20Premio%20Afrodite%202013/

CORUZZI%20MARINA%20-%20premioafrodite2012s%20JimdoPage!.htm

 


L'Esperide - Prima parte del progetto a 4 mani

Questo pannello e stato composto usando due tecniche artistiche.

Il lato sinistro del viso con la tecnica ad acquerello, quello destro con il mosaico di foglie e petali di fiori.

Si vuole dare un'idea di legame profondo tra la figura umana e la natura, l'intrecciarsi di due forme di vita; la donna e l'albero!

 

Alla fine è nata una bellissima fusione di due realta umane...... la mia e quella dell'artista Antonella Castrignano, un lavoro a 4 mani!

-----


This panel was composed using two artistic techniques.
The left side of the face with the technique of watercolor, the right one with the mosaic of leaves and flower petals.
We wanted to give an idea of the beholder, of the deep bond between the human figure and nature, the interlacing of two forms of life; the woman and the tree!

A beautiful fusion of two human ...... my reality and that of the artist Antonella Castrignano, a job 4 hands!

 

 

 














Questa opera si intitola

ECCE MATER

e' stata pensata per l'ostensione della Sacra Sindone avvenuta nell'anno 2015